Lung Unit
Tumore Uroteliale
ForumOncologico
OncoGinecologia

Chemioterapia ad alto dosaggio e salvataggio con cellule staminali ematopoietiche autologhe rispetto alla chemioterapia standard nel sarcoma di Ewing localizzato ad alto rischio


Per oltre 30 anni, il ruolo del consolidamento con chemioterapia ad alte dosi nel sarcoma di Ewing è stato controverso.

È stato condotto uno studio randomizzato per determinare se la chemioterapia ad alto dosaggio di consolidamento migliori la sopravvivenza nei pazienti con sarcoma di Ewing localizzato ad alto rischio di recidiva.

È stata offerta ai pazienti la randomizzazione tra Busulfan e Melfalan ( BuMel ) o la chemioterapia standard ( Vincristina, Dactinomicina e Ifosfamide, VAI, 7 cicli ) se avevano meno di 50 anni di età con scarsa risposta istologica ( 10% o meno di cellule vitali ) dopo aver ricevuto Vincristina, Ifosfamide, Doxorubicina ed Etoposide ( 6 cicli ); o avevano un volume tumorale alla diagnosi maggiore o uguale a 200 ml se non era stato resecato, o inizialmente resecato, o resecato dopo la radioterapia.
È stato ricercato un miglioramento del 15% nella sopravvivenza libera da eventi ( EFS ) a 3 anni ( hazard ratio, HR=0.60 ).

Tra il 2000 e il 2015, 240 pazienti classificati ad alto rischio ( età media, 17.1 anni ) sono stati assegnati in modo casuale al regime VAI ( n=118 ) o al regime BuMel ( n=122 ).
Il 78% è entrato nello studio a causa della scarsa risposta istologica dopo la sola chemioterapia.
Il follow-up mediano è stato di 7.8 anni.

In una analisi intent-to-treat, il rischio di eventi è stato significativamente ridotto da BuMel rispetto a VAI: HR, 0.64 ( P=0.026 ); EFS a 3 e 8 anni sono state, rispettivamente, 69.0% vs 56.7% e 60.7% vs 47.1%.

Anche la sopravvivenza globale ( OS ) è stata a favore di BuMel: HR, 0.63 ( P=0.028 ); OS a 3 e 8 anni sono state, rispettivamente, 78.0% vs 72.2% e 64.5% vs 55.6%.

I risultati sono stati coerenti nell'analisi di sensibilità.

Due pazienti sono morti a causa della tossicità correlata a BuMel, uno dopo la chemioterapia standard.

Significativamente più pazienti BuMel hanno manifestate gravi tossicità acute da questo ciclo di chemioterapia rispetto a più cicli di VAI.

In conclusione, BuMel ha migliorato la sopravvivenza libera da eventi e la sopravvivenza globale quando è stato somministrato dopo Vincristina, Ifosfamide, Doxorubicina e induzione con Etoposide nel sarcoma di Ewing localizzato con fattori ad alto rischio predefiniti. Per questo gruppo di pazienti, BuMel può essere un'aggiunta importante allo standard di cura. ( Xagena2018 )

Whelan J et al, J Clin Oncol 2018; 36: 3110-3119

Onco2018 Neuro2018 MalRar2018 Med2018 Farma2018


Indietro