Lung Unit
Novartis
BMS
Roche Oncologia

Frattura patologica e prognosi di osteosarcoma delle estremità di alto grado


Sono state studiate le potenziali correlazioni tra fratture patologiche e prognosi tra i pazienti con osteosarcoma centrale primario di alto grado delle estremità.

Sono stati analizzati retrospettivamente 2.847 pazienti registrati nel database del Consecutive Cooperative Osteosarcoma Study Group ( COSS ) con osteosarcoma centrale di alto grado delle estremità, trattati tra il 1980 e il 2010.
Il trattamento previsto includeva la chemioterapia e la chirurgia pre- e post-operatoria. Sono state eseguite analisi univariate e multivariate di sopravvivenza per tutti i pazienti e poi differenziate per pazienti adulti e pediatrici ( 18 anni o meno al momento della diagnosi ).

In totale 2.193 pazienti avevano 18 anni di età o meno; l'11.3% di tutti i pazienti presentava fratture patologiche.
Nella coorte complessiva, la presenza di frattura patologica era significativamente correlata al sito del tumore, al sottotipo istologico, alla dimensione relativa del tumore e alle metastasi primarie, ma non all'indice di massa corporea ( BMI ) o alla remissione chirurgica locale.

Nell'analisi univariata, la sopravvivenza globale ( OS ) a 5 anni dei pazienti con e senza fratture patologiche è stata del 63% vs 71%, rispettivamente ( P=0.007 ), e la sopravvivenza libera da eventi ( EFS ) a 5 anni è stata del 51% vs 58% ( P=0.026 ).
Nei pazienti pediatrici, la sopravvivenza globale e la sopravvivenza senza eventi non sono variate significativamente tra i pazienti con e senza fratture patologiche.
Negli adulti, la sopravvivenza globale a 5 anni nei pazienti con e senza fratture patologiche è stata del 46% rispetto al 69% ( P minore di 0.001 ) e la sopravvivenza senza eventi a 5 anni è stata del 36% vs 56% ( P minore di 0.001 ).

Nell'analisi multivariata, la frattura patologica non è stata un fattore statisticamente significativo per la sopravvivenza globale e la sopravvivenza senza eventi nella coorte totale o nei pazienti pediatrici.
Nei pazienti adulti, la frattura patologica è rimasta un fattore prognostico indipendente per la sopravvivenza globale ( P=0.013; hazard ratio, HR, 1.893 ). Non è stata, invece, un fattore prognostico significativo per la sopravvivenza libera da eventi ( P=0.263; HR, 1.312 ).

In questo ampio studio sugli osteosarcomi delle estremità, si è osservato che la comparsa di frattura patologica è correlata con più ridotte aspettative di sopravvivenza globale negli adulti ma non nei pazienti pediatrici. ( Xagena2020 )

Kelley LM et al, J Clin Oncol 2020; 38: 823-833

MalRar2020 Med2020 Onco2020 Pedia2020



Indietro