Lung Unit
Tumore Uroteliale
ForumOncologico
Tumori testa-collo

Prognosi e fattori prognostici del carcinoma esofageo a cellule fusate trattato con esofagectomia


Il carcinoma esofageo a cellule fusate ( ESpCC ) è un tumore maligno composto da componenti sarcomatiche.
Il carcinoma ESpCC è trattato come un carcinoma a cellule squamose.
Poiché ESpCC è un tumore raro, si sa poco sulla sua prognosi.

Sono stati analizzati pazienti con carcinoma esofageo a cellule fusate che erano stati trattati chirurgicamente in un singolo ospedale, per determinare la validità della chirurgia e identificare i fattori che indicano una prognosi.

Sono state valutate le caratteristiche del trattamento, la sopravvivenza generale ( OS ) e la sopravvivenza libera da recidiva ( RFS ) di 28 pazienti con carcinoma ESpCC sottoposti a chirurgia tra il 1990 e il 2016.
Inoltre, sono stati analizzati i fattori associati a sopravvivenza globale e sopravvivenza libera da recidiva.

L'esofagectomia subtotale con dissezione linfonodale a tre campi ed esofagectomia inferiore con dissezione linfonodale a due campi sono state eseguite, rispettivamente, in 25 e in 3 pazienti.

La chemioterapia è stata somministrata come terapia preoperatoria a 2 pazienti.
La terapia postoperatoria, comprendente radioterapia e chemioterapia, è stata somministrata, rispettivamente, a 3 e 9 pazienti.

Le sopravvivenze libere da recidive a 3 e 5 anni sono state 66.4% e 61.6%, e le sopravvivenze globali a 3 e 5 anni sono state rispettivamente del 73% e del 61.9%.

Il tipo macroscopico è stato identificato come fattore prognostico. In termini di sopravvivenza globale, la prognosi è stata significativamente peggiore nel carcinoma ESpCC di tipo ulcerativo rispetto al tipo polipoide.

In conclusione, la sopravvivenza globale a 5 anni del carcinoma esofageo a cellule fusate, trattato principalmente con terapia chirurgica, è stata del 61.9%.
Tuttavia, la prognosi è stata sfavorevole in alcuni pazienti con carcinoma ESpCC di tipo ulcerativo secondo il tipo macroscopico.
In futuro, sarà necessario accumulare più casi e studiare le strategie terapeutiche aggiunte alla chirurgia per migliorare la prognosi. ( Xagena2019 )

Hashimoto M et al, Esophagus 2019. doi: 10.1007/s10388-019-00667-y.

Onco2019 Gastro2019 Chiru2019 MalRar2019 Med2019



Indietro